Leadership coaching: come formare i nuovi manager in azienda

Pubblicato da: Salvatore Errante aggiornato il 24 febbraio 2022
Salvatore Errante
Mi trovi su:

leadership coachingLe statistiche ci dicono che, entro il 2025, il 75% della forza lavoro sarà composto da Millennial, che insieme ai rappresentanti della Generazione X conquisteranno presto le posizioni manageriali oggi occupate dai Baby Boomer. Proprio come le persone, sono cambiate anche le modalità efficaci di formazione dei nuovi manager, che vanno sempre più nella direzione del leadership coaching.

Scopriamo di cosa si tratta e quali sono le caratteristiche di un progetto efficace, nell’articolo che segue.

Significato di leadership coaching

Quello di leadership coaching è un processo di sviluppo nel quale il manager (o il futuro manager) viene affiancato da un coach con l’obiettivo di diventare un leader più efficace o raggiungere un obiettivo specifico.

Il ruolo del coach è quello di rimuovere gli ostacoli che si frappongono tra il leader e il raggiungimento dei suoi obiettivi.

Come abbiamo visto nella premessa, la leadership del prossimo futuro non somiglierà a quella che ci ha accompagnato fino al nuovo millennio e che ha guidato le aziende nei primi due decenni del ventunesimo secolo.

 

New call-to-action

 

Di conseguenza, anche la formazione manageriale ha bisogno di essere aggiornata in base alle necessità, agli strumenti e alle competenze che sono centrali oggi e continueranno a esserlo negli anni a venire.

Quali sono le caratteristiche di un

progetto di leadership coaching efficace?

 

Innanzitutto, il progetto di coaching dovrebbe essere personalizzato sulla base dei punti di forza individuali e non solo delle eventuali lacune da colmare. In questo modo, si è in grado di generare da subito maggiore fiducia nei confronti del potenziale individuale, dell’attività e del coach.

leadership coaching

La pandemia rappresenta uno spartiacque anche nella fornitura dei servizi di formazione e coaching: la modalità “online” deve però possedere alcune caratteristiche per potere raggiungere la medesima efficacia della modalità “in presenza”.

Clicca qui per leggere il nostro articolo dedicato e scopri come valutare un piano di formazione online.

Un altro argomento pilastro del leadership coaching è lo sviluppo di una mentalità aperta al cambiamento, oggi indispensabile non solo per affrontare le sfide create dal mercato sempre più volatile, ma anche per guidare i gruppi di lavoro con la motivazione e la fiducia necessarie.

Fino a qui, abbiamo analizzato le caratteristiche di un progetto di coaching, accennando alle competenze da sviluppare per creare una nuova generazione di manager. Entriamo nel dettaglio nel prossimo paragrafo!

 

Quali sono le capacità da sviluppare nel leadership coaching?

 

In un mondo caratterizzato dal cambiamento costante - come quello in cui stiamo vivendo - per quanto importanti, le competenze tecniche rischiano di diventare obsolete dopo pochi anni, a differenza di quanto accadeva nei decenni precedenti in cui una specifica professionalità poteva avere il medesimo valore per tutta la vita lavorativa di una persona.

Il focus del coaching finalizzato allo sviluppo della leadership si sposta quindi sulle soft skill legate all’intelligenze emotiva e a quella interpersonale, come la capacità di gestire un gruppo di lavoro creando un clima di maggiore collaborazione e prevenendo i conflitti.

L’attività di coaching di cui abbiamo parlato fino a questo momento riguarda il supporto al percorso di crescita dei manager per consolidare la leadership e migliorarne l’efficacia.

C’è poi però una possibilità anche per gli stessi manager di assumere il ruolo di coach nei confronti delle proprie persone, per coltivarne i talenti e valorizzarne alcune caratteristiche da mettere a disposizione dell’azienda. Con questa attenzione e vicinanza tra manager e collaboratore - da non confondere con il controllo – si assicura l’aiuto necessario in situazioni personali, professionali o sociali complesse e si consolida la relazione di fiducia.

Inoltre, qualora il leader individuasse delle piccole lacune da colmare o delle situazioni da ottimizzare, potrebbe avviare un percorso formativo condividendo con la persona gli obiettivi e il metodo, in modo da rimuovere da subito gli ostacoli all’ottenimento di risultati che durino nel tempo.

 


 

Tra le competenze da sviluppare nell’ambito del coaching dedicato ai futuri leader, dunque, non deve mancare la disponibilità al supporto dei componenti del gruppo di lavoro. Le nuove generazioni hanno aspettative molto diverse rispetto ai manager attuali ed è fondamentale considerarle per attrarre i talenti migliori e più adatti alla propria organizzazione.

InsideOut ha studiato e realizzato Grow, il prodotto formativo di nuova concezione per sviluppare l'efficacia manageriale e aiutarti a:

  • essere riconosciuto come manager, leader e coach
  • imparare a valutare i collaboratori in modo realistico e obiettivo
  • aumentare la consapevolezza delle aree di miglioramento del collaboratore
  • creare un ambiente sicuro e rispettoso per dare e ricevere feedback di qualità
  • riconoscere e gestire i momenti di demotivazione e bassa performance

Inoltre, InsideOut ha sviluppato specifici percorsi formativi a distanza dedicati al management, finalizzati a potenziarne le capacità di gestione del gruppo di lavoro e di leadership da remoto.

Se vuoi saperne di più, prenota una demo personalizzata e gratuita!

New Call-to-action

Argomenti: coaching aziendale, formazione manageriale, leadership, management