InsideOut Training Blog

Coaching aziendale: come costruire un progetto efficace

Pubblicato da: Domenico Malara il 07.02.2019
đź•“ Tempo di lettura: 4 minuti

Progettare un percorso di coaching aziendale efficace, capace cioè di portare risultati duraturi e migliorare le performance di un’intera organizzazione agendo sui singoli, può risultare molto complesso.

Se pensiamo al paragone con un allenatore sportivo, le variabili in gioco per costruire una squadra vincente sono molteplici e ciò che può funzionare per una squadra non è detto che funzioni per un’altra.

Come disegnare quindi un progetto di coaching aziendale che sia efficace? Nelle prossime righe, alcuni consigli utili.

Per saperne di piĂą

Argomenti: formazione aziendale, coaching aziendale, formazione manageriale, efficacia professionale

Il manager come business coach: 4 passaggi per il successo

Pubblicato da: Domenico Malara il 10.07.2018
đź•“ Tempo di lettura: 4 minuti

L’attività di coaching rientra a tutti gli effetti nelle competenze che dovrebbe avere un manager o, in generale, una persona che in azienda ha la responsabilità di gestire un gruppo di lavoro.

Le sessioni efficaci con il business coach presentano sempre una serie di passaggi chiave. Ne abbiamo individuati 4 e li trovate nelle prossime righe, riformulati nel modello GROW.

  • Goal
  • Reality
  • Option
  • Will
Per saperne di piĂą

Argomenti: coaching aziendale, management, raggiungere obiettivi, gestione risorse

Il tuo team di lavoro ha bisogno di un coach motivazionale?

Pubblicato da: Domenico Malara il 12.06.2018
đź•“ Tempo di lettura: 5 minuti

L’attività di coaching è composta da una serie di incontri e colloqui nel corso dei quali il coach aiuta il coachee a incrementare le proprie performance, per raggiungere la massima espressione del potenziale individuale, agendo come un facilitatore.

Nell'articolo che segue approfondiremo il tema, spiegando come un manager (o un responsabile di team) possa diventare coach motivazionale e stimolare i suoi collaboratori nella comprensione di ruoli e obiettivi, nell'apprendimento delle competenze indispensabili e nel miglioramento della soddisfazione rispetto al lavoro svolto.


Per saperne di piĂą

Argomenti: formazione aziendale, coaching aziendale, training aziendale

In che modo il team coaching aiuta la produttivitĂ  aziendale

Pubblicato da: Salvatore Errante il 22.03.2018
đź•“ Tempo di lettura: 4 minuti

Il team coaching è un’attività applicata ai gruppi di lavoro, i dipartimenti, i team. Diversamente dai progetti di team building, si tratta di un vero e proprio piano formativo il cui obiettivo è migliorare l’efficacia, la concentrazione e le prestazioni di un gruppo, contribuendo in modo più significativo ai risultati dell’impresa.

In questo articolo analizzeremo gli elementi fondamentali che fanno sì che queste attività aiutino a incrementare la produttività aziendale.

  • Obiettivi
  • Progetto
  • Mantenimento
Per saperne di piĂą

Argomenti: formazione aziendale, coaching aziendale, produttivitĂ  aziendale

Leadership, management e coaching: facciamo chiarezza

Pubblicato da: Domenico Malara il 13.02.2018
đź•“ Tempo di lettura: 4 minuti

Negli ultimi 20 anni si è molto parlato e scritto a proposito del ruolo di manager e dell’importanza di avere capacitĂ  ed essere leader. Con il tempo sono state definite le abilitĂ  e le competenze ideali del manager e del leader, con la creazione di job description complete ed esaustive sulla base delle quali sono stati pensati ed erogati programmi di formazione e di sviluppo.

L’obiettivo del seguente articolo è fare chiarezza attorno a questi 3 termini:

  • Leadership
  • Management
  • Coaching
Per saperne di piĂą

Argomenti: coaching aziendale, leadership, management

Il training aziendale per imparare ad imparare

Pubblicato da: Domenico Malara il 12.12.2017
đź•“ Tempo di lettura: 4 minuti

Il mondo in cui viviamo ci richiede efficienza, cultura e preparazione e non solo dal punto di vista professionale. Imparare continuamente è fondamentale alla crescita e alla gestione del cambiamento a cui spesso facciamo riferimento in queste pagine.

Tuttavia, per quanto l’apprendimento sia centrale in ogni aspetto della nostra vita, non sempre sappiamo come imparare in modo efficace.

Nelle prossime righe parleremo del supporto che può derivare da un piano di training aziendale:

  • PerchĂ© è importante imparare a imparare?
  • Esistono tecniche di apprendimento efficaci? 
  • Problem solving

Per saperne di piĂą

Argomenti: formazione aziendale, coaching aziendale, training aziendale

Il ruolo del business coach: trasformare le emozioni in alleate

Pubblicato da: Salvatore Errante il 28.11.2017
đź•“ Tempo di lettura: 5 minuti

Quando un’azienda si rivolge a un coach, solitamente ha necessità di migliorare alcune competenze necessarie a raggiungere gli obiettivi e massimizzare i risultati. Uno degli aspetti su cui ci si concentra in modo particolare è quello della comunicazione efficace.

Perché l’attività di coaching sia davvero utile, è importante che il focus sia sulla consapevolezza delle nostre emozioni, per imparare a trasformarle da nemiche della performance a preziose alleate.

In questo articolo parleremo di:

  • Le emozioni in azienda: il ruolo del business coach
  • L’intelligenza emotiva nella vita professionale
  • Come si trasforma un’emozione negativa in qualcosa di utile al lavoro?
Per saperne di piĂą

Argomenti: formazione aziendale, coaching aziendale, benessere organizzativo

Team building in vista? Cosa fare per ottenere risultati concreti

Pubblicato da: Salvatore Errante il 16.11.2017
đź•“ Tempo di lettura: 9 minuti

Quando nelle organizzazioni aziendali si desidera incrementare il senso di appartenenza dei propri collaboratori o migliorarne la collaborazione, capita che ci si rivolga a societĂ  che propongono corsi di team building, riponendo in questi eventi grandissime aspettative. Eppure, se si cercano opinioni online sull'argomento le esperienze dei partecipanti, pur positive, adrenaliniche e divertenti, non sempre portano risultati concreti alla realtĂ  lavorativa quotidiana.

In questo articolo proveremo a capire come realizzare un evento d’impatto, ma efficace nel tempo, analizzando:

  • i passaggi fondamentali
  • alcuni esempi di attivitĂ 
  • l’importanza dell’esperienza nella formazione

 

Per saperne di piĂą

Argomenti: formazione aziendale, coaching aziendale, team building, formazione esperienziale

PerchĂ© il formatore aziendale deve sapere come apprende il cervello

Pubblicato da: Chiara Gorla il 10.10.2017
đź•“ Tempo di lettura: 3 minuti

Al centro dell’attività di apprendimento c’è il cervello, oggetto oggi di numerosi studi e ricerche che stanno rivelando dettagli sul suo funzionamento, poco conosciuti solo fino a qualche tempo fa.

Poiché le scoperte in ambito neuroscientifico ci hanno aperto letteralmente un mondo sul funzionamento dell’organo “chiave” per imparare, sapere come è fatto e come funziona può essere di grande supporto al formatore aziendale, soprattutto quando deve facilitare l’acquisizione non solo o non tanto di nozioni, quanto di comportamenti e abitudini nuove: le cosiddette soft skill.

SarĂ  questo il tema delle prossime righe, in cui vedremo come la conoscenza dei processi di apprendimento permetta al formatore di attivare le strategie di facilitazione piĂą efficaci.

Per saperne di piĂą

Argomenti: formazione aziendale, coaching aziendale, training aziendale

Gestire il cambiamento in azienda: creare nuove abitudini piĂą efficaci

Pubblicato da: Chiara Gorla il 05.10.2017
đź•“ Tempo di lettura: 7 minuti

In quest’epoca di trasformazioni e mutamenti continui, sia dal punto di vista tecnologico, sia dal punto di vista organizzativo, gestire il cambiamento in azienda diventa una delle massime priorità per sopravvivere e soprattutto emergere nel mercato.

Oggi sappiamo che la concreta possibilitĂ  di evolvere, anche grazie a un percorso formativo aziendale ben progettato e realizzato, poggia solidamente sulla straordinaria capacitĂ  del nostro cervello di trasformarsi in risposta a stimoli nuovi e nuovi apprendimenti. Le neuroscienze ci spiegano che questa capacitĂ  si chiama neuroplasticitĂ  e che gioca un ruolo di primo piano tutte le volte che lasciamo andare un vecchio comportamento o ne costruiamo uno nuovo.

Ne parliamo nelle prossime righe: 

  • NeuroplasticitĂ  e abitudini
  • Analisi delle abitudini
  • Gestire il cambiamento in azienda modificando le abitudini

Per saperne di piĂą

Argomenti: formazione aziendale, coaching aziendale, change management, paura del cambiamento