InsideOut Training Blog

5 consigli di sviluppo del personale per un team aperto al cambiamento

Pubblicato da: Salvatore Errante il 09.05.2019
🕓 Tempo di lettura: 3 minuti

Nel sondaggio eseguito dalla rivista Fortune nel 2015, il 92% dei CEO che vi hanno preso parte si sono dichiarati d’accordo con la seguente affermazione: la mia azienda cambierà più nei prossimi 5 anni di quanto non abbia fatto negli scorsi 5.

Non abbiamo ancora a disposizione i risultati dello stesso sondaggio realizzato dopo il quinquennio preso in considerazione, tuttavia le aziende sono perfettamente consapevoli di come il cambiamento sia diventato una costante per le attività e le strategie di business.

Come assicurarsi che il team sia aperto e disponibile? Ecco, a seguire, alcuni consigli per lo sviluppo del personale.

Per saperne di più

Argomenti: change management, cultura aziendale, empowerment organizzativo

Come diffondere digital skill e cultura dell'innovazione in azienda

Pubblicato da: Domenico Malara il 02.05.2019
🕓 Tempo di lettura: 3 minuti
Se facciamo un piccolo salto nel tempo, anche di solo 20 anni, e pensiamo alle mansioni più diffuse e ricercate, probabilmente non hanno alcuna attinenza con quelle di cui si sente parlare oggi.

Il motivo è semplice: le figure professionali richieste attualmente non esistevano 20 anni fa e non è quindi pensabile che il sistema scolastico sia strutturato per preparare gli studenti alle professioni future. Ma nel mercato futuro, le digital skill saranno ancora così importanti? Probabilmente no, vista le velocità con cui si stanno evolvendo le tecnologie.

Nell'articolo che segue, proveremo a identificare le competenze che permetteranno di affrontare le sfide dei prossimi anni.

Per saperne di più

Argomenti: change management, paura del cambiamento, cultura aziendale

L'impatto della cultura organizzativa sulle performance aziendali

Pubblicato da: Salvatore Errante il 17.01.2019
🕓 Tempo di lettura: 3 minuti

“Culture eats strategy for breakfast” ovvero “la cultura [aziendale] si mangia la strategia a colazione” è la citazione forse più celebre del consulente manageriale e saggista Peter Drucker.

Non a caso, negli ultimi decenni uno degli obiettivi principali nelle aziende è quello di trovare un punto di incontro tra la cultura organizzativa e le modalità di lavoro sempre più innovative e flessibili, abbandonando il paradigma tradizionale dei piani che prevedono diversi anni per la loro attuazione.

La cultura può avere un impatto anche sulle performance aziendali? Scopriamolo nell'articolo di oggi.

Per saperne di più

Argomenti: cultura aziendale, empowerment organizzativo, produttività aziendale

L’impatto della cultura aziendale su recruiting e retention

Pubblicato da: Domenico Malara il 13.09.2018
🕓 Tempo di lettura: 4 minuti

In molte aziende non esistono procedure per il recruiting e l’assunzione di nuovi dipendenti; per questa ragione, accade che si commettano degli errori di valutazione nella selezione dei nuovi talenti. Anche se il curriculum è eccellente e i colloqui sono stati valutati positivamente infatti, molte posizioni chiave vengono assegnate alle persone sbagliate. Capita che, dopo tanta fatica per il processo di selezione, i candidati rifiutino l’offerta all'ultimo, ma anche che rimangano per pochi mesi e poi rassegnino le dimissioni. Il motivo? Non viene preso in considerazione un elemento centrale: la condivisione dei valori e dalla cultura aziendale.

Scopri di più sul ruolo della cultura nei prossimi paragrafi.

Per saperne di più

Argomenti: felicità in azienda, benessere organizzativo, clima aziendale, cultura aziendale

La cultura aziendale positiva aiuta la produttività: ecco le prove

Pubblicato da: Domenico Malara il 14.06.2018
🕓 Tempo di lettura: 4 minuti

La convinzione che le persone in azienda, per ottenere risultati, debbano essere sottoposte a una continua pressione e vivere con stress ogni attività appartiene al passato.

Nelle righe seguenti, vedremo quali sono i rischi di una cultura aziendale basata sulla spinta continua alle performance, con alcuni suggerimenti di Psicologia Positiva per migliorare davvero la produttività dell’organizzazione.

 

Per saperne di più

Argomenti: felicità in azienda, benessere organizzativo, prevenire lo stress, cultura aziendale

Il ruolo della cultura organizzativa nella retention dei talenti

Pubblicato da: Domenico Malara il 24.05.2018
🕓 Tempo di lettura: 3 minuti

Il turnover dell’organico in azienda ha un costo notevole. Individuare, attrarre e trattenere talenti che condividono i valori e la cultura organizzativa certamente porta benefici tangibili nella creazione di un clima positivo nel quale è più semplice raggiungere gli obiettivi. Si tratta, tuttavia, di un processo lento e che richiede impegno da parte dei dipartimenti HR e dei responsabili dei team.

Soprattutto quando la società deve affrontare un cambiamento organizzativo, le persone e la loro condivisione della cultura ricoprono un ruolo essenziale nel successo delle nuove strategie. 

La cultura organizzativa è forse l’aspetto più importante nella retention dei talenti. Ma procediamo per gradi, prima di spiegare come diffonderla, proviamo a comprendere cosa sia.

 

Per saperne di più

Argomenti: benessere organizzativo, clima aziendale, cultura aziendale, retention dei talenti

Empowerment organizzativo: cosa significa e perché è strategico?

Pubblicato da: Salvatore Errante il 08.03.2018
🕓 Tempo di lettura: 3 minuti

Empowerment, nella sua declinazione individuale e organizzativa, è un’espressione piuttosto ricorrente nel linguaggio aziendale moderno. Tuttavia, come per tutti i termini trendy rischia di essere abusato, finendo col non portare concretamente alcun valore aggiunto alla dimensione professionale quotidiana. Dopo circa 25 anni di studi, ricerche e pratica in differenti contesti organizzativi, in questo articolo offriremo una sintesi e proveremo a fare chiarezza su:

  • significato di empowerment
  • empowerment individuale & organizzativo
  • clima aziendale e pratiche di empowerment
Per saperne di più

Argomenti: efficacia professionale, benessere organizzativo, cultura aziendale, empowerment organizzativo

I 6 pilastri della cultura d’impresa

Pubblicato da: Domenico Malara il 14.12.2017
🕓 Tempo di lettura: 5 minuti

I benefici di una solida cultura d’impresa sono oggetto di studi e ricerche nell'ambito delle scienze sociali. Il Professore Emerito dell’Università di Harvard James L. Heskett sostiene infatti che confrontando imprese con una cultura forte e concorrenti più deboli da quel punto di vista, si nota una differenza nei risultati di business tra il 20 e il 30%.

Ma quali sono gli elementi che costituiscono la cultura aziendale? Posto che ognuna è a suo modo unica, in questo articolo elencheremo i 6 comuni denominatori che possono contribuire a costruire una cultura solida, duratura e capace di differenziare l’azienda rispetto ai competitor:

  • Visione
  • Valori
  • Attività
  • Persone
  • Felicità
  • Logistica
Per saperne di più

Argomenti: benessere organizzativo, clima aziendale, cultura aziendale

Aumentare la motivazione del personale con una nuova cultura aziendale

Pubblicato da: Domenico Malara il 21.11.2017
🕓 Tempo di lettura: 5 minuti

Nel corso degli incontri strategici e delle convention, i manager si riferiscono spesso al termine cultura aziendale e lo fanno per un motivo più che valido, perché la ritengono essenziale al successo del business. Non si tratta, tuttavia, di un concetto astratto capace di influenzare magicamente la motivazione del personale, ma di una vera e propria scienza. 

Ne parleremo in questo articolo, dove risponderemo a 3 domande che sorgono spontanee:

  • In che modo la cultura influisce su motivazione e performance?
  • Perché vale la pena parlare di cultura organizzativa?
  • Quali sono i processi interni che determinano la cultura di un’impresa?
Per saperne di più

Argomenti: benessere organizzativo, clima aziendale, cultura aziendale, motivazione del personale

Diffondere il benessere lavorativo in azienda: lavorare in zona enjoy

Pubblicato da: Domenico Malara il 31.10.2017
🕓 Tempo di lettura: 4 minuti

Se il clima aziendale è assolutamente da tenere in considerazione per il suo impatto sulle prestazioni e sulle relazioni professionali e persino sulla capacità di concentrazione dei collaboratori, è innegabile che lo stesso clima subisca l’influenza della cultura organizzativa e del modo in cui i dipendenti la condividono, la vivono e la diffondono.

In questo articolo parleremo degli elementi che influenzano il benessere lavorativo:

  • Concentrazione
  • Ansia
  • Noia

e di come raggiungere la zona enjoy.

Per saperne di più

Argomenti: efficacia professionale, benessere organizzativo, clima aziendale, cultura aziendale