Il legame tra apprendimento permanente e benessere organizzativo

Pubblicato da: Domenico Malara aggiornato il 24 agosto 2021
Domenico Malara
Mi trovi su:

apprendimento permanenteI benefici che derivano dall’apprendimento permanente, nel corso dell’età adulta, non si limitano alla sfera professionale, con l’apertura a importanti opportunità di sviluppo di carriera. Le competenze sociali, infatti, migliorano le relazioni e le collaborazioni, contribuendo a diffondere una sensazione di benessere che si estende dalla vita privata all’ambiente di lavoro.

Approfondiamo questo legame virtuoso, nell’articolo di oggi.

Cosa si intende con apprendimento permanente?

L’apprendimento permanente, per cui spesso viene usato anche il termine inglese lifelong learning, indica l’istruzione al di fuori del percorso scolastico e accademico.

Si tratta dunque di una volontà, di un desiderio di apprendere, e non di un dovere, come avviene in età scolastica.

Il successo del percorso dipende completamente dalla propria auto-motivazione, per raggiungere un obiettivo di miglioramento personale o di sviluppo professionale, attraverso l’acquisizione o il consolidamento di competenze.

I benefici della formazione aziendale

I percorsi di formazione aziendale supportano i collaboratori nell’espressione del potenziale e nel miglioramento dell’efficacia delle attività professionali.

New Call-to-action

Secondo questa analisi diffusa da What Works - Centre for Wellbeing, realizzata in collaborazione con le maggiori università del Regno Unito, includere una proposta di formazione permanente nelle organizzazioni aiuta anche a incrementare la soddisfazione dei dipendenti, riducendo i livelli di turnover.

Ma non è solo il benessere aziendale a giovare dalla presenza di percorsi formativi strutturati, perché la soddisfazione nei confronti del proprio ruolo professionale ha un impatto positivo anche sulla soddisfazione rispetto alla vita, in generale.

Analizziamo in modo più approfondito i risultati della ricerca di What Works, concentrata proprio sui risultati ottenuti dai singoli partecipanti a esperienze formative e sul rapporto di causa-effetto tra apprendimento e benessere.

I vantaggi dell’apprendimento permanente

Innanzitutto, va specificato che il campione di persone prese in esame non rappresenta esclusivamente i dipendenti che prendono parte a sessioni di training aziendale, ma include anche persone più anziane e partecipanti a progetti sociali, legati a specifiche comunità e gruppi di quartiere.

L’evidenza maggiore è il miglioramento del benessere individuale, dovuto in gran parte alle occasioni di socialità messe a disposizione dal progetto di apprendimento.

Scopri come la formazione online, in virtual classroom, si sia rivelata un'opportunità di socializzazione tra colleghi che lavorano da remoto! Leggi il nostro articolo dedicato, cliccando qui.

apprendimento continuo - virtual classroomAvere uno scopo e assistere ai propri progressi sono elementi indispensabili, perché aiutano a trovare la motivazione necessaria per imparare e consolidare le nuove nozioni o le nuove competenze.

Il legame tra competenze relazionali e apprendimento continuo

L’apprendimento negli adulti è strategico, soprattutto per lo sviluppo di quelle che vengono definite  soft skill o competenze relazionali. Negli anni, la loro importanza è stata spesso sottovalutata, in particolar modo dal punto di vista economico e sociale, oltre a quello del benessere individuale.

La fiducia nell’apprendimento, la stima di sé stessi, l’appagamento e l’intelligenza emotiva sono invece determinanti nei processi di empowerment che portano a decisioni strategiche efficaci, nella vita lavorativa, così come in quella privata.

 

Come scegliere il partner di formazione adatto?

 

Spesso accade che la prima sensazione che il collaboratore associa alla proposta di partecipare a sessioni formative da parte del manager sia di disagio. C’è il timore del giudizio, la paura di essere inadeguati e di dovere colmare delle mancanze.

Questo è uno dei primi ostacoli che un partner di formazione deve essere in grado di rimuovere, aiutando l’azienda, il team leader e i partecipanti stessi a definire gli obiettivi di apprendimento, alimentando la fiducia nei risultati.

L’esperienza scolastica e accademica, con lezioni nozionistiche in cui il docente spiega e gli studenti ascoltano, negli adulti deve lasciare spazio a un approccio più incentrato sul partecipante che vive da protagonista l’apprendimento ed è motivato a imparare per un’esigenza lavorativa, ma anche per il puro piacere che si prova nel migliorare le proprie competenze.

Quando le sessioni prevedono il peer to peer coaching, inoltre, il fatto che tra colleghi si crei un rapporto di mentorship contribuisce a visualizzare lo scopo dell’apprendimento, migliorando la soddisfazione e generando una sensazione di benessere.

 


 

InsideOut ha ideato Enjoy, un prodotto formativo pensato per aiutare le imprese a promuovere il benessere organizzativo, migliorare il clima in azienda e aiutare i collaboratori a:

  • liberare il potenziale personale e professionale
  • sfruttare le proprie attitudini e talenti per raggiungere gli obiettivi professionali
  • gestire le pressioni quotidiane e aumentare il benessere personale
  • affrontare con fiducia i cambiamenti personali e professionali
  • lavorare con piena soddisfazione e felicità

Per scoprire i percorsi formativi in virtual classroom dedicati ai collaboratori, al management e al team commerciale, clicca qui!

Ti offriamo la possibilità di provare il metodo innovativo che consente ai partecipanti di vivere in prima persona l’esperienza di apprendimento, mantenere e sviluppare nel tempo le competenze acquisite: prenota una demo gratuita!

New Call-to-action

Argomenti: formazione aziendale, formazione comportamentale, benessere organizzativo