4 consigli per la gestione del tempo e la produttività

Pubblicato da: Salvatore Errante aggiornato il 22 settembre 2022
Salvatore Errante
Mi trovi su:

consigli per la gestione del tempo

Il time management ha un impatto decisivo sulla produttività e per questo è importante avere le competenze giuste per organizzare le proprie attività in modo efficace.

In questo articolo raccogliamo quattro consigli per la gestione del tempo per capire come migliorarla.

Continua a leggere per saperne di più!

Consigli per la gestione del tempo: le basi

Prima di addentrarci nei diversi consigli per la gestione del tempo è importante sottolineare un concetto fondamentale: la gestione del tempo non è una skill che si può apprendere.

Questo deriva dal fatto che la capacità di gestione e organizzazione del tempo non è che un insieme di altre competenze utilizzate in ottica di miglioramento dell’uso del proprio tempo.

Per rendere la gestione del tempo più efficace è quindi necessario individuare una competenza specifica che si desidera perfezionare e focalizzarsi su di essa con l’obiettivo di aumentare la produttività.

Questi due concetti, gestione del tempo e produttività, sono strettamente legati tra di loro e per ottenere un aumento della seconda è necessario apprendere una migliore gestione della prima.

Vediamo come fare.

 

New Call-to-action

 

Consigli per la gestione del tempo

Ecco i quattro consigli da seguire se si vuole ottenere una migliore gestione del tempo:

  • evitare il multitasking
  • conoscere le proprie abitudini ed esigenze
  • definire in modo efficace gli obiettivi
  • definire le priorità

Approfondiamoli singolarmente.

Evitare il multitasking

In contrasto con quanto si possa pensare, multitasking non significa dedicare la propria attenzione a più attività allo stesso tempo.

La pratica del multitasking prevede lo svolgimento di più attività in contemporanea, causando un rapido e costante cambio di focus da parte di chi le svolge.

Questo comporta difficoltà nella concentrazione, incidendo in modo negativo sulla produttività.

Per questo è consigliato praticare il monotasking, ossia dedicare il proprio focus su un’attività alla volta, favorendo la concentrazione.

Conoscere le proprie abitudini ed esigenze

Per poter gestire meglio il tempo è necessario conoscere gli elementi chiave della propria motivazione.

Per raggiungere questa consapevolezza è necessaria un’analisi delle attività svolte, individuando quelle dalle migliori performance e i fattori che hanno contribuito a renderle tali.

L’acquisizione di questa cognizione aiuta anche a raggiungere l’empowerment e ad individuare gli stimoli che incentivano l’auto motivazione.

 

Consigli per la gestione del tempo

 

Definire in modo efficace gli obiettivi

Per capire come gestire il tempo è importante prima fare una riflessione: il tempo in sé non può essere gestito, ciò che possiamo gestire è come usiamo quello che abbiamo a disposizione, facendoci guidare da una definizione efficace degli obiettivi da raggiungere.

È fondamentale quindi saper individuare i propri goal e organizzare il lavoro sulla base di essi.

Definire le priorità

L’ultimo dei quattro consigli per la gestione del tempo è strettamente legato al precedente.

Lavorare per obiettivi significa anche saper individuare le priorità e dare loro il giusto valore.

Il primo passo per definirle è capire quali elementi della tua to-do list non lo sono e successivamente è importante non confonderle con le urgenze, un concetto ben diverso.

Questo schema riassuntivo, la matrice di Eisenhower, può aiutare a comprendere le diverse sfumature di questi due concetti:

 

matrice eisenhower

 


Abbiamo introdotto alcuni consigli che speriamo possano essere utili a comprendere come identificare gli ostacoli che rischiano di rendere poco efficace la nostra capacità di gestire il tempo e penalizzano la performance.

InsideOut ha realizzato Focus, il prodotto formativo di nuova concezione studiato per:

  • sviluppare la capacità di definire e raggiungere gli obiettivi
  • vincere la reattività e migliorare la capacità organizzativa
  • gestire le reali cause di perdita di tempo
  • imparare a lavorare per priorità e obiettivi in contesti liquidi come lo smart working

Se sei curioso di saperne di più e vuoi conoscere il metodo innovativo che consente ai partecipanti di vivere in prima persona l’esperienza di apprendimento, mantenere e sviluppare nel tempo le competenze acquisite, prenota la tua demo personalizzata e gratuita!

New Call-to-action

Argomenti: empowerment organizzativo, multitasking, gestione del tempo