InsideOut Training Blog

Le 9 caratteristiche del manager efficace

Pubblicato da: Salvatore Errante il 08.11.2018
Salvatore Errante
Mi trovi su:

Le-X-caratteristiche-del-manager-efficace---rawpixel-685929-unsplashPer anni siamo stati abituati a considerare i leader come delle figure carismatiche, competenti nel loro ambito, ma non bastano queste due caratteristiche a fare un manager efficace.

Per essere in grado di motivare un gruppo di lavoro, raggiungere gli obiettivi e massimizzare le performance, sono diverse le qualità che un manager deve sapere coltivare ogni giorno.

Ne abbiamo individuate 9 e ve ne parliamo nelle prossime righe.


Chi è il manager efficace?

Se le doti di leadership possono essere individuate in persone diverse in azienda, a prescindere dal ruolo ricoperto, è indubbio che il manager efficace debba necessariamente essere anche un leader.

Nell'infografica contenente le 10 qualità indispensabili alla leadership, avevamo già provato a individuare alcuni aspetti comuni al successo del manager.

Peter Economy, con il suo pseudonimo The Leadership Guy, in un articolo scritto per Inc.com sintetizza nelle 9 caratteristiche descritte di seguito l’efficacia di un manager nel mondo del business di oggi.

1. Il manager efficace è consapevole del proprio ruolo

Il team leader deve avere innanzitutto la consapevolezza del proprio ruolo. Con questo Economy non intende dire che il manager debba fare pesare la propria superiorità, ma che sia in grado di delegare determinate attività, supervisionando non tanto i compiti a livello quotidiano, quanto il rispetto dei valori dell’azienda e il raggiungimento degli obiettiviInoltre, il leader deve sapere trasmettere, comunicandole con il proprio esempio, la strategia e la cultura.

 

New Call-to-action

 

2. Il manager sa prendere decisioni anche difficili

La capacità decisionale è un’altra caratteristica essenziale per il manager efficace. Sapere scegliere le persone, gli strumenti, le strategie, le direzioni da prendere, anche nei momenti difficili, fa parte del ruolo. Per avere gli strumenti necessari a decidere, occorre comprendere la situazione, fare gli interessi dell’intera organizzazione piuttosto che del singolo (o di se stesso), essere fermo anche se consapevole che non tutti saranno felici.

3. Il manager è empatico

L’intelligenza emotiva è necessaria al manager per comprendere come approcciare i propri collaboratori e guidarli nelle diverse situazioni, soprattutto nelle più sfidanti. L’empatia si concretizza nella disponibilità a elogiare, anche in pubblico, i successi personali e ad affrontare in privato eventuali problemi o fraintendimenti.

L’obiettivo è quello di essere vicino alle persone, adattando il proprio comportamento in base al contesto ed evitando comportamenti troppo autoritari. Il manager efficace non cerca il colpevole di una situazione, ma aiuta i suoi collaboratori a trovare una via d’uscita, con un atteggiamento costruttivo.

4. Il manager è autorevole e non autoritario

L’autorevolezza di un leader si manifesta nella sua capacità di assumersi la responsabilità delle performance di tutto il team, oltre che delle proprie. I collaboratori, quindi, sanno di potere contare su un capo che supervisiona senza essere invadente ed è disponibile ad ascoltare.

L’autorevolezza non è da confondere con l’autorità, il manager è efficace quando sa evidenziare e premiare i successi o, al contrario, è in grado di identificare la radice di un problema e trovare rapidamente una soluzione.

5. Il manager efficace ha una mentalità positiva

I leader capaci di diffondere una cultura basata sull'ottimismo e sulla positività sanno alimentare il proprio gruppo di lavoro con l’energia necessaria a svolgere al meglio le mansioni.

Ma non solo, perché il clima aziendale incide sulla motivazione e, quando il manager si fa portavoce con l’esempio, comunicare la strategia risulta enormemente più semplice ed efficace.

6. Il manager trasmette fiducia

Nelle situazioni complesse e nelle fasi di cambiamento organizzativo, solo il leader che incarna dei valori positivi è in grado di trasmettere la giusta fiducia per raggiungere i traguardi di business. Il leader è sicuro di sé e delle proprie competenze e la sua sicurezza diventa contagiosa, perché in un contesto sereno tutti i collaboratori sentono di potere esprimere al massimo il loro potenziale.

Quando c’è fiducia, il team si rivolge al manager per ricevere un consiglio, per condividere un’opinione, per fare domande o per avere un quadro più completo delle strategie aziendali.  

7. L’etica del manager è fondata sull'onestà

Chi si assume incarichi di sempre maggiore responsabilità dovrebbe farlo rispettando le persone e comportandosi in modo trasparente. La sincerità e l’impegno sono alla base del successo di un responsabile e del suo gruppo di lavoro.

Nell'ottica di una leadership trasparente, non è necessario controllare ogni attività, ma si può delegare con fiducia nel rispetto delle capacità dei singoli.

8. Il manager è dotato di organizzazione e concentrazione

La pianificazione delle attività è una delle competenze richieste ai manager: sapere organizzare i compiti, prevedendo le criticità e limitando il più possibile le urgenze è essenziale per creare un clima in cui si piacevole lavorare e.

Il leader è in grado di pensare alle conseguenze delle diverse opzioni a sua disposizione, di valutare con saggezza le alternative e individuare la strada per il successo. Altrettanto importante è la sua capacità di comunicare il piano e fare in modo che sia rispettato.

9. Il manager deve ispirare i nuovi leader

Nelle prime righe di questo articolo abbiamo visto come il leader sia una figura carismatica e il manager per essere davvero efficace dovrebbe essere in grado di ispirare la crescita di nuovi leader con il suo comportamento. La comunicazione frequente, schietta e trasparente serve a motivare i collaboratori a dare il meglio di sé.

La diffusione di un clima di fiducia serve proprio a creare le condizioni perché tutti sentano di potere raggiungere gli obiettivi, contribuire al successo dell’azienda ed essere i manager del domani.

 


 

In questo articolo abbiamo provato a individuare le caratteristiche e i comportamenti efficaci dei manager che, per raggiungere gli obiettivi e superare le aspettative, investono sulla crescita professionale dei loro collaboratori.

InsideOut ha studiato e realizzato GROW, il prodotto formativo di nuova concezione per sviluppare l'efficacia manageriale e aiutarti a:

  • essere riconosciuto come manager, leader e coach
  • imparare a valutare i collaboratori in modo realistico e obiettivo
  • aumentare la consapevolezza delle aree di miglioramento del collaboratore
  • creare un ambiente sicuro e rispettoso per dare e ricevere feedback di qualità
  • riconoscere e gestire i momenti di demotivazione e bassa performance

Se vuoi saperne di più, clicca qui sotto e prenota una demo personalizzata e gratuita!

New Call-to-action

 

Argomenti: management, leadership, empowerment organizzativo