InsideOut Training Blog

Il ruolo dell'ascolto empatico nella comunicazione efficace in azienda

Pubblicato da: Domenico Malara il 19.09.2019
Domenico Malara
Mi trovi su:

ascolto empaticoUno degli elementi chiave per migliorare le relazioni e la comunicazione interna in azienda è l’ascolto empatico. Le persone che lo praticano sono in grado di fare sentire compresi i loro interlocutori, spesso anche senza dire una parola. Qual è il motivo che porta tanti colleghi ad aprirsi di fronte a queste persone e ad andare d’accordo con loro senza fatica?

Nell'articolo di oggi proviamo a dare una risposta a queste domande, analizzando il potere dell’empatia associato alla capacità di ascolto.

Cosa significa ascolto empatico?

Molto brevemente, con ascolto empatico si intende la capacità di ascoltare in modo autentico l’interlocutore, con l’intenzione onesta di comprenderne il punto di vista e le idee, senza avere la fretta di interromperlo per esprimere la propria opinione.

Grazie all'empatia, chi ascolta è in grado di sintonizzarsi sulle frequenze di chi parla, connettendosi emotivamente, facendolo sentire ascoltato e comprendendone le esigenze. In questo modo, le persone si sentono protette nel condividere sensazioni, esperienze ed emozioni, non temendo di essere giudicate o criticate.

Trattandosi di una capacità, e non solo di un’attitudine, l’empatia nell'ascolto può essere imparata e allenata con la pratica.

New call-to-action

Essere empatici non significa obbligatoriamente essere d’accordo con tutto e tutti; si tratta di provare ad osservare una situazione da un punto di vista differente rispetto al proprio, e comprendere l’altro fino in fondo. Non tutti possiedono naturalmente questa abilità, e non trovano quindi sempre facile immedesimarsi nelle situazioni altrui, capire le sensazioni e fare sentire a proprio agio l’interlocutore. Come è possibile allora sviluppare e allenare con pazienza l’empatia? Solitamente, l’empatia nasce dalla consapevolezza di sé e dalla capacità di riconoscere e gestire le proprie emozioni.

Il valore dell’empatia è ancora più alto oggi, visto il contesto nel quale tutti ci troviamo a lavorare, fatto di tempi sempre più ristretti e di sempre meno pazienza, in cui ci aspettiamo che ogni desiderio sia immediatamente realizzato. Prendersi del tempo e dedicarlo all'ascolto degli altri, senza fretta di volere esprimere un’opinione o un giudizio, fa parte degli esercizi utili ad allenare l’empatia.

Come possiamo aspettarci che gli altri capiscano la nostra visione quando noi per primi non ci sforziamo di metterci nei loro panni? Senza un passo in avanti verso il nostro interlocutore, le relazioni in azienda rischiano di raffreddarsi ed essere compromesse da pregiudizi e conflitti. Al contrario, uno scambio di opinioni costruttivo e basato sull'ascolto empatico permette di creare delle vere connessioni e generare un clima lavorativo positivo, incoraggiante e stimolante.

ascolto empatico

Come fare? Essere empatici significa anteporre le esigenze degli altri alle nostre e, prima di parlare, sforzarsi di ascoltare anziché criticare, offrire sostegno anziché giudicare, provare a capire. In questo modo, anche una banale conversazione tra colleghi può essere trasformata in un’interazione empatica a tutti gli effetti.

La qualità delle relazioni dipende moltissimo dalla capacità di ascoltare in modo empatico e ciò vale non solo tra colleghi, ma anche nella vita privata. Ecco un piccolo focus per allenare l’abilità di ascolto empatico.

L’ascolto empatico al lavoro

La capacità di ascolto è determinante per costruire relazioni solide con i colleghi e partnership strategiche con clienti e fornitori. In questo modo, le opportunità di crescita professionale aumentano, così come le possibilità di ottenere avanzamenti di carriera.

L’empatia è una caratteristica essenziale sia per i manager, per  esprimere al meglio la loro leadership, sia nei processi di vendita. I commerciali che ascoltano, infatti, sono in grado di impostare il la vendita attraverso un approccio consulenziale in grado di collegare i prodotti e i servizi presentati alle esigenze del cliente, facendole percepire come la soluzione più adatta a risolvere i loro problemi.

 


 

Chiunque desideri migliorare le proprie competenze per essere un leader più efficace, un collega più collaborativo, un venditore più vicino al cliente, può certamente puntare sullo sviluppo della propria capacità di ascolto. Riconoscere le emozioni aiuta a fare sentire gli interlocutori compresi e a fare un passo in avanti verso la costruzione di una relazione efficace.

Il primo elemento necessario è una maggiore consapevolezza di sé: riconoscere le proprie qualità, valori e comportamenti aiuta a identificarli anche negli altri e ad identificare la strategia di relazione più efficace.

InsideOut ha ideato e realizzato Touch, il prodotto formativo di nuova concezione, studiato per:

  • sviluppare l'efficacia relazionale
  • adattare il proprio stile di relazione e comunicazione al proprio interlocutore
  • migliorare la sinergia, l’integrazione e la collaborazione
  • trasformare i gruppi di lavoro in team eccellenti

Il metodo innovativo di InsideOut consente di vivere in prima persona l’esperienza di apprendimento, ti offriamo la possibilità di provarlo con una demo gratuita. Clicca qui per prenotarla ora, senza impegno!

New Call-to-action

Argomenti: intelligenza emotiva, relazioni interpersonali, collaborazione in azienda