Guida infografica alla formazione esperienziale

Pubblicato da: Salvatore Errante il 05.11.2020
Salvatore Errante
Mi trovi su:

formazione esperienzialeLa formazione esperienziale è una componente determinante nel successo di un progetto di training aziendale. Nonostante sia presente un richiamo all’esperienza nell’espressione, questo tipo di formazione può essere proposta anche in contesti aziendali canonici e non va confusa con i team building o l’adventure training (trekking, rafting, ecc.)

Nell’articolo di oggi, vedremo perché la formazione sia oggi più che mai strategica e come si possa progettare l’elemento esperienziale, in una pratica infografica.

Perché è importante includere la formazione esperienziale?

Come abbiamo detto nella premessa, la componente esperienziale è una leva efficace per il successo dei piani di formazione aziendale, in termini di acquisizione di nuove competenze, abitudini più efficaci e mantenimento dei risultati raggiunti.

Oggi, più che mai, i progetti di formazione continua rappresentano una leva competitiva per le organizzazioni, alle prese con trasformazioni di mercato rapide e spesso anche inaspettate.

I percorsi di training possono orientare in primo luogo la cultura aziendale al cambiamento, assicurando alti livelli di engagement e di motivazione.

La spinta alla digital transformation può tradursi in virtual classroom, predisponendo i partecipanti all’uso efficace degli strumenti aziendali e contribuendo all’alfabetizzazione digitale.

New Call-to-action

Dalle competenze tecniche, che hanno un impatto limitato nel tempo a fronte delle costanti evoluzioni tecnologiche, il focus si sposta su quelle sulle competenze comportamentali, fondamentali per:

  • sviluppare la propria ledership e saper motivare al cambiamento
  • migliorare la propria efficacia relazionale
  • ripensare alle strategie commerciali in virtù dei cambiamenti di contesto
  • saper lavorare in maniera flessibile e con il giusto focus sugli obiettivi
Le aziende che prevedono percorsi di apprendimento permanente riescono anche a raggiungere gli obiettivi di migliorare la retention dei collaboratori, da un lato, e capacità di attrarre nuovi talenti, dall’altro.

Grazie alla formazione continua, si può sviluppare quel tipo di mentalità versatile e flessibile, di cui abbiamo parlato in questo articolo, capace di superare senza sforzi la paura del cambiamento, ma anche di creare le condizioni per l’espressione massima del potenziale personale e professionale.

In quest’ottica, la formazione esperienziale intesa come learning on the job dà un forte impulso al rafforzamento delle relazioni tra colleghi - che condividono tra loro conoscenze, buone pratiche e suggerimenti - e al loro coinvolgimento.

Infografica: formazione esperienziale

Passiamo ora a una pratica infografica che ci aiuta a comprendere il meccanismo a supporto della formazione esperienziale e i vantaggi che può innescare. 

formazione esperienziale infograficaAnalizzando le statistiche pubblicate in questo articolo, la durata degli effetti dei corsi di formazione varia (e molto) in base al canale utilizzato per il trasferimento delle competenze dal trainer ai partecipanti. 

Le percentuali di apprendimento e di assimilazione dei contenuti variano a seconda delle diverse modalità e canali di formazione:

  • 5% per le conferenze
  • 10% per la lettura di un testo
  • 30% per l’osservazione di una dimostrazione
  • 50% per il coaching di gruppo
  • 75% per la pratica e il learning on the job (la componente esperienziale)

Se un formatore ci dice cosa fare e come farlo, nella nostra mente rimarrà impresso solo il 5% di quanto spiegato; se ci dimostra con la pratica un esercizio e ci permette di farlo a nostra volta, la percentuale salirà fino al 75%.

In conclusione, tratteniamo molte più nozioni, sviluppiamo nuove competenze e creiamo nuove abitudini quando nella formazione è presente un elemento esperienziale che ci consente di trasferirla nel contesto lavorativo quotidiano.

 


 

InsideOut ha ideato Enjoy, un prodotto formativo pensato per aiutare le imprese a promuovere il benessere organizzativo, migliorare il clima in azienda e aiutare i collaboratori a:

  • liberare il potenziale personale e professionale
  • sfruttare le proprie attitudini e talenti per raggiungere gli obiettivi professionali
  • gestire le pressioni quotidiane e aumentare il benessere personale
  • affrontare con fiducia i cambiamenti personali e professionali
  • lavorare con piena soddisfazione e felicità

Se desideri conoscere il metodo innovativo che consente ai partecipanti di vivere in prima persona l’esperienza di apprendimento, di mantenere e sviluppare nel tempo le competenze acquisite, clicca qui e prenota una demo personalizzata e gratuita.

New Call-to-action

Argomenti: formazione aziendale, training aziendale, formazione esperienziale, formazione comportamentale