InsideOut Training Blog

Clima aziendale e performance: come ottenere ROI positivo

Pubblicato da: Domenico Malara il 02.11.2017
Domenico Malara
Mi trovi su:

clima aziendale

Quando si parla di concetti come il clima e la felicità in azienda è abbastanza naturale che si generi un certo scetticismo. Nella maggior parte delle organizzazioni, infatti, si vede di buon occhio il dipendente che lavora instancabilmente, chiede pochi giorni di ferie e sembra non perdere tempo.

In questo articolo prenderemo spunto dall’analisi riassuntiva di 225 studi accademici sulla relazione tra felicità e successo professionale, per provare a capire perché sia il clima aziendale a influenzare la performance lavorativa e non viceversa.


 

Clima aziendale e performance

Il clima aziendale ha un forte impatto sulle performance lavorative, sulle relazioni tra colleghi e sulla capacità di concentrazione (ne abbiamo parlato qui a proposito di benessere lavorativo).

Divertirsi al lavoro, quindi, è possibile, perché la componente divertimento è strettamente collegata alla motivazione delle persone che a sua volta incide sul benessere organizzativo e sulla produttività dell’intera azienda.

Certo, ci rendiamo conto che non sia sempre possibile scegliere il lavoro che fa per noi e che amiamo e allora:

qual è il segreto di chi si diverte lavorando?

Le persone capaci di distinguere se stesse dai risultati professionali riescono a vedere l’attività lavorativa come uno stimolo positivo e quindi a svolgerla con piacere.

La valutazione del nostro lavoro non dovrebbe basarsi solamente sul livello di retribuzione raggiunto dello stipendio che riceviamo, ma anche dalle possibilità di imparare cose nuove e, perché no, anche divertirci. Viceversa, migliorando una competenza, possiamo anche ambire a una maggiore retribuzione.

Il ROI della felicità

Per capire meglio di quali caratteristiche positive e vantaggi parliamo useremo i dati raccolti da Sonja Lyubomirsky e Laura King, rispettivamente docente di Psicologia all'Università della California e di Scienze Psicologiche a quella del Missouri. I dati analizzano le conseguenze e i benefici generati dalla presenza di una mentalità positiva e della felicità dei collaboratori.

clima aziendale ROI

Per citare dei casi concreti:

  • l’azienda Miller Coors ha ottenuto un guadagno di 6,15 dollari a fronte di ogni dollaro speso per il programma di fitness in azienda;
  • il North American Parts Center di Toyota ha attivato un piano di training basato sulla resistenza fisica grazie al quale hanno incrementato notevolmente la produttività.

Gli esempi menzionati possono essere approfonditi in The Power Of Full Engagement: Managing Energy, Not Time, Is The Key To High Performance And Personal Renewal, dove Jim Loehr e Tony Schwartz presentano il caso di diverse imprese che sfruttano il vantaggio competitivo della felicità per differenziarsi in meglio rispetto ai concorrenti, grazie alla motivazione dei collaboratori e all’espressione del loro potenziale.

 

New Call-to-action

 

La felicità genera anche un “effetto domino”: se i direttori sono felici sarà più semplice che i collaboratori siano soddisfatti, leali e stimolati a fare sempre meglio. Sul Gallup Management Journal è stato pubblicato uno studio che dimostra proprio questo effetto: i gruppi di lavoro guidati da manager incoraggianti verso i membri del gruppo ottengono prestazioni fino al 31% migliori rispetto a quelli i cui responsabili sono meno positivi e incoraggianti.

Non è tutto, la felicità può diventare un ottimo strumento di prevenzione dello stress, fungendo da vaccino e trasformandolo in stress positivo, in modo che possa addirittura generare condizioni vantaggiose per la persona.

La formula matematica del clima aziendale ideale

Marcial Losada, psicologo e consulente aziendale, ha addirittura espresso in una formula matematica l’importanza di un corretto equilibrio tra interazione negative e positive per il successo di un gruppo di lavoro.

La Linea di Losada specifica come servano circa 3 (2,9013 per la precisione) esperienze positive per neutralizzarne una negativa.

La sua testimonianza riguarda, tra gli altri, il caso di una società mineraria in piena crisi da perdita di processo, nella quale effettivamente il rapporto medio di positività si aggirava sull’1,15. Insegnando ai manager a incoraggiare la positività, a dare riscontri e a elogiare i propri collaboratori, l’azienda è riuscita a portare questo rapporto al 3,56 con un  aumento della produzione del 40%.


 

Abbiamo visto che se responsabili e dipendenti riescono a lavorare serenamente, il clima organizzativo ne giova notevolmente, migliorando anche i risultati in termini di produttività.

InsideOut ha ideato Enjoy!, un prodotto formativo pensato per aiutare le imprese a promuovere il benessere organizzativo, migliorare il clima in azienda e aiutare i collaboratori a:

  • liberare il potenziale personale e professionale
  • sfruttare le proprie attitudini e talenti per raggiungere gli obiettivi professionali
  • gestire le pressioni quotidiane e aumentare il benessere personale
  • affrontare con fiducia i cambiamenti personali e professionali
  • lavorare con piena soddisfazione e felicità

Se desideri conoscere il metodo innovativo che consente ai partecipanti di vivere in prima persona l’esperienza di apprendimento e a mantenere e sviluppare nel tempo le competenze acquisite, clicca qui sotto e prenota una demo personalizzata e gratuita.

New Call-to-action


 

Argomenti: felicità in azienda, benessere organizzativo, clima aziendale